Statuto

Art. 1
Il Circolo nasce dallo spontaneo desiderio da parte dei membri di condividere il piacere e la curiosità verso la lettura di libri di ogni genere. Il Circolo si nutre di uno spirito di amicizia e di forte unione tra tutti i membri.

Art. 2
Il Circolo è aperto a tutti, senza distinzioni di età, sesso, razza, religione, credo politico, status sociale, quoziente intellettivo.

Art. 3
All’interno del Circolo sono sempre i membri a fornire – a turno e secondo un’estrazione – il titolo di un libro da loro particolarmente amato o anche solo di interesse per il circolo; la persona estratta prepara inoltre, insieme al testo prescelto, una serie di titoli di riserva da consigliare se il primo libro proposto è già stato letto da molti altri membri.

Art. 4
Il Circolo si riunisce più o meno una volta al mese per condividere opinioni, emozioni, riflessioni fatte durante il periodo di lettura personale dei libri.

Art. 5
Tutti i membri cercano di essere presenti alle riunioni. Chi non può partecipare avvisa il Segretario Assoluto, il quale si occupa anche di avvertire tutti sulle date e i luoghi d’incontro.

Art. 6
Le date delle riunioni vengono concordate insieme e rimandate nel caso in cui gli assenti superino il 30% del totale, o nel caso in cui sia assente chi ha proposto il libro. L’ultima parola comunque spetta al Segretario Assoluto.

Art. 7
Anche chi non può partecipare ad un incontro è caldamente invitato a leggere il libro del momento. Chi non legge tutti i libri non può proporne di nuovi.

Art. 8
Il Segretario Assoluto è il prescelto dagli dei.

Art. 9
Ognuno di noi, che lo voglia o no, è un Membro.

Art. 18
Nessun membro può essere espulso dal circolo senza giusta causa.

Circolo del Libro – Jesi – Ancona